Mastoplastica Additiva


Cos'è la Mastoplastica Additiva?

L’aumento del seno è un intervento chirurgico che mira ad aumentare la dimensione del seno attraverso la protesi mammaria. Attualmente è la chirurgia plastica più completa al mondo e ha il vantaggio di essere “personalizzata” in base alle caratteristiche fisiche e agli obiettivi del paziente; infatti esistono diversi tipi di protesi mammarie che differiscono per dimensioni, forma, profilo e consistenza.

Il Dr. Adilardi ogni anno esegue moltissimi interventi di Mastoplastica additiva a Verona, Trento e Mantova.

La Mastoplastica del Dr. Adilardi:

Ogni donna è costruita in modo diverso e sperimenta diversi cambiamenti fisici durante la sua vita. La genetica, la gravidanza, la perdita di peso e l’età possono influenzare il modo in cui il tuo seno appare e possono portare a una perdita di volume nel tempo. Sia che tu stia cercando di ripristinare la tua figura pre-baby dopo la gravidanza, o che il desiderio sia ottenere finalmente una taglia più grande, il Dr.Adilardi può aiutarti nello sviluppo del ​​nuovo look naturale che desideri e nella nuova vita sicura che meriti con una mastoplastica personalizzata.

L’aumento del seno è una procedura che ingrandisce le dimensioni del seno con l‘uso di protesi mammarie al gel di silicone. Il Dr. Adilardi è un chirurgo del seno a Verona e Trento e opera solo in cliniche private e Ospedali.

A chi è consigliata?


1A CHI È INDICATO L’AUMENTO DEL SENO?

Le donne che ricorrono all'aumento del seno lo fanno per migliorare la propria immagine. Alcune si sentono insoddisfatte perché il loro torace non si è mai sviluppato fino al raggiungimento di una taglia che corrisponda alle loro aspettative, altre vogliono bilanciare qualche disarmonia esistente o ripristinare il volume naturale del seno che potrebbe essere cambiato in seguito alla perdita di peso, gravidanza o invecchiamento. Le candidate per la mastoplastica additiva dovrebbero essere emotivamente mature e comprendere le proprie motivazioni per eseguirlo. Le dimensioni e la forma del seno prima dell’intervento influenzeranno sia il trattamento raccomandato che il risultato finale dell’intervento.

2COME SI ESEGUE UN INTERVENTO DI MASTOPLASTICA ADDITIVA?

Non ci sono due casi uguali e ogni intervento deve essere eseguito in un modo specifico, in base alle esigenze di ogni donna. La tecnica utilizzata in chirurgia dipende non solo dalla preferenza del chirurgo, ma anche dai risultati da raggiungere e dai desideri dei pazienti.

Tipicamente ci sono tre tipi di incisioni che possono essere usate: sotto il seno (incisione sottomammaria), l’areola (incisione periareolare) o l’ascella (incisione transascellare). Una volta eseguita l’incisione, viene creata una tasca in cui è inserito l’impianto. Questa borsa viene creata direttamente dietro la ghiandola mammaria o dietro il grosso muscolo pettorale con la tecnica del doppio piano.

3CHE COSA È MEGLIO? AVANTI O DIETRO IL MUSCOLO?

Questa scelta deve essere soppesata dal chirurgo e dalla donna, poiché entrambe le tecniche presentano vantaggi e svantaggi. Ad esempio, in una donna molto magra, se l’impianto è posizionato dietro il muscolo pettorale, sarà meglio coperto e meno ovvio, tuttavia il post-operatorio potrebbe essere più problematico.

4CHE TIPO DI IMPIANTI SONO DISPONIBILI?

Poiché non ci sono due donne con lo stesso seno e poiché le donne non vogliono lo stesso risultato, le diverse gamme di prodotti consentono al chirurgo plastico di adattare le scelte implantari ai risultati che ogni donna desidera raggiungere. Esiste una grande varietà di protesi mammarie di diverse forme e differenti superfici disponibili. In termini di forma ci sono gli impianti rotondi e anatomici, che variano in altezza, larghezza e proiezione. Per quanto riguarda il rivestimento, ci sono impianti con superficie strutturata e con rivestimento in poliuretano. La scelta degli impianti è discussa in consultazione con le caratteristiche fisiche della donna e gli obiettivi che intende raggiungere con la chirurgia.

5C’È PIÙ RISCHIO DI CANCRO ALLA MAMMELLA NELLE DONNE CON LE PROTESI?

Non ci sono studi che dimostrino l’esistenza di un’associazione tra protesi mammarie e cancro al seno. Le protesi mammarie sono utilizzate nella chirurgia ricostruttiva del seno dopo il cancro. Il cancro al seno appare sia nelle donne con protesi che nelle donne senza protesi. La cosa più importante è fare l’auto-palpazione e gli esami di screening.

 

CENTRO UNICO PRENOTAZIONI